LABORATORIO TEATRALE

LABORATORIO TEATRALE 2018/2019

Un laboratorio per iniziare un percorso di avviamento al teatro. Questo è il progetto del Nuovo Teatro Stabile Mascalucia, che intende dare l’opportunità a bambini, ragazzi e adulti di avvicinarsi all’arte teatrale la cui valenza formativa, psicologica e culturale è ormai indiscussa. Il nostro laboratorio, vuole porre le principali basi per i neofiti che si avvicinano al teatro ma anche perfezionare e seguire chi ha già avuto esperienza, fornendo a entrambi gli strumenti utili per iniziare, seguire e completare un percorso che non sia statico o semplicemente accademico ma intriso di elementi che aiutino, chi decide di intraprendere questa strada, a fare i conti con sé stesso, con i compagni di “viaggio” ma anche con le proprie scelte e con quelle degli altri, con il palco, i riflettori, il pubblico, con la conoscenza delle tecniche, la bellezza e la spiazzante autenticità della finzione teatrale. L’obiettivo che ci proponiamo, avvalendoci delle qualifiche professionali dei membri dello staff e dell’apporto di collaborazioni esterne, è di creare in ognuno dei partecipanti la consapevolezza di ciò che uno spettacolo è, non solo nella sua rappresentazione, pura, tecnica e lineare; ma anche nella sua funzione psico-sociale di far emergere in ognuno le proprie risorse.

Ed è per questo, dunque, che alla tecnica teatrale ci preme affiancare l’attenzione agli aspetti emotivi, per fornire a ciascun partecipante un’occasione per scoprire e sperimentare le proprie attitudini individuali e sociali, attraverso la realizzazione di un progetto di successo condiviso. Lo spazio messo a disposizione per le lezioni è il teatro. Dove la nostra compagnia crea (in tutti i suoi aspetti, tecnici e artistici) e mette in scena i propri spettacoli. Questo perché riteniamo fondamentale, nell’avvicinarsi ad una disciplina come quella del teatro, l’esigenza di dare alla teoria un’immediata applicazione o meglio ancora, ove se ne riscontrassero le condizioni, lavorare in maniera inversa dando alla estemporaneità e alle propensioni personali uno studio teorico e un pratico riscontro nei manuali di teatro più seguiti e validi. Il teatro con la sua magia, la polvere delle tavole del palcoscenico, i fari spenti e le luci mai troppo forti, il sipario che chiuso nasconde la finzione per poi aprirsi alla realtà, il suo silenzio pieno di decenni di parole declamate e studiate, la sua immensità quando è vuoto, sarà la location perfetta per creare le condizioni di un progetto che lasci il segno.

Recitazione

Gestualità, mimica, interpretazione, respirazione e articolazione. Utilizzo dello strumento vocale per comunicare le caratteristiche del personaggio ed esprimerne le emozioni.

Dizione

Con questo termine si intende l’insieme dei meccanismi della fonetica articolatoria e dell’ortoepia (corretta pronuncia di una lingua), discipline che accompagnano lo studio teatrale da sempre.

Espressione corporea

L’utilizzo del corpo si fonde all’utilizzo della parola nello studio di un personaggio, in quella che viene definita “presenza scenica”. La preparazione di un personaggio si traduce in un faticoso lavoro di “trasformazione” corporea, vocale e mentale.

Psicoteatro

Percorso psicologico volto a costruire le basi emotive per accogliere i personaggi, farli propri, e lavorare costantemente sulle emozioni. A teatro, così come nella vita, veniamo “investiti” da innumerevoli emozioni; il nostro lavoro sarà quello di provare a comprenderle, a gestirle, e utilizzarle nella preparazione di uno spettacolo, ma anche fuori dal palcoscenico, con lo sviluppo di abilità emotive e relazionali.

Rappresentazione teatrale a fine corso

Tutto il lavoro svolto sarà riversato nella preparazione di uno spettacolo a conclusione del corso, così da completare il percorso di prima formazione al teatro con l’ultimo atto: la rappresentazione di un testo teatrale, su un palco scenico e di fronte al proprio pubblico, per un’esperienza davvero pienamente formativa che, dopo mesi di lavoro, non farà mancare un meritato applauso.

Open Day Sabato 22 Settembre 2018 ore 19:00

Costi Iscrizione: €15,00 – Mensile: €50,00

Il laboratorio teatrale è rivolto a tutte le fasce d’età (bambini, ragazzi e adulti).

Gli incontri saranno pomeridiani, 2 volte a settimana da ottobre a giugno.

Il corso comprende:

RECITAZIONE – DIZIONE – ESPRESSIONE CORPOREA – PSICOTEATRO

Il laboratorio è curato da attori, registi e psicologi.

Il laboratorio prevederà una rappresentazione teatrale a conclusione del percorso.

Per informazioni contattarci al numero: 347 5631715 o 340 3887189 o scrivendoci all’indirizzo info@nuovoteatrostabilemascalucia.it


CHI SIAMO


Andrea Luca

Andrea Luca

Psicologo, attore e regista teatrale. Ha collaborato con svariate compagnie teatrali catanesi, amatoriali e professionistiche. Membro del “Nuovo Teatro Stabile Mascalucia”.

Da sempre appassionato nel coniugare psicologia e teatro. Lavora come psicologo libero professionista, in ambito di riabilitazione psichiatrica collaborando con il Dipartimento di Salute Mentale di Catania, collabora con la neuropsichiatra infantile di Acireale e il Centro per l’Autismo di Catania. Allievo della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica.

Andrea Zappalà

Andrea Zappalà

Attore della compagnia “Nuovo Teatro Stabile Mascalucia”, con la quale esordisce giovanissimo nel ottobre del 2004, cresce sotto la direzione artistica del maestro Mario Re. Le esperienze teatrali che negli anni si susseguono numerose, anche al di fuori della propria compagnia, lo porteranno a debuttare come regista all’inizio del 2015. Numerose inoltre le esperienze come presentatore, spesso a fianco dell’amico e collega Andrea Luca, col quale forma una coppia molto affiatata. Nel 2017 consegue la Laurea Magistrale in “Storia e culture dei paesi del Mediterraneo” presso il Dipartimento di Scienze Politiche di Catania con l’obiettivo di intraprendere la carriera di insegnante di Storia e Filosofia.

Irene Albergo

Irene Albergo

Psicologa. Ha collaborato con la Neuropsichiatria Infantile di Acireale. Attualmente collabora con il Dipartimento di Salute Mentale di Catania ed è allieva della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica.

Ha sempre coniugato efficacemente la sua professione con l’attività teatrale, alternandosi tra il ruolo di direttrice di scena e aiuto regia. Ricoprire questi ruoli, per anni, le ha consentito di affinarne le tecniche e ha contribuito a sviluppare un’attitudine particolare nel gestire le criticità cui inevitabilmente ci si ritrova a dover fare i conti. Questa esperienza all’interno del Nuovo Teatro Stabile di Mascalucia insieme ad altre esperienze presso altre realtà, è stata messa interamente a disposizione della realizzazione della sua tesi di laurea che si focalizza in particolare sull’ aspetto educativo e riabilitativo infantile dell’attività teatrale.

Rita Re

Rita Re

Dottoressa in scienze politiche indirizzo giornalismo, ha conosciuto e coltivato la sua passione per il teatro affiancando il padre, Mario Re, attore e regista. Iniziando sin da bambina a calcare la scene ha maturato, affinando negli anni, la propria conoscenza delle tecniche teatrali di recitazione e di regia. Attualmente è Direttore Artistico della compagnia Nuovo Teatro Stabile Mascalucia. Spinta dall’ interesse per la scrittura, ha curato l’adattamento di molti testi teatrali e ne ha scritti di nuovi con particolare attenzione alla ricerca di un corretto linguaggio teatrale che rendesse il testo fruibile, tanto agli attori stessi quanto agli spettatori, attenti ascoltatori e unico banco di prova per chi si accinge ad intraprendere la carriera teatrale in ognuna delle sue avvincenti forme.